Make your own free website on Tripod.com

Messaggio in una bottiglia

"un mese di aggiornamenti.
del tempo impiegato per fare qualcosa.

così si risolve il mio compito.
stirare le pieghe plissettate di una gonna rossa,
che mi ricorda questo periodo natalizio,
e che non sento mia.

stirare la gonna di un altro.
essere pagato per aggiornare un sito con dati
che ho l'impressione nessuno leggerà mai.

sentirsi inutili, stirando pieghe che prima o poi,
dovranno ritornare pieghe.

il vapore che esce dal ferro mi brucia gli occhi.
ho l'impressione di perdere la vista, più lavoro.
più lavoro, più credo di essere io stesso un
grosso ferro da stiro, che stira le pieghe di
una enorme gonna rossa, appoggiati su una gigantesca
asse da stiro bianca con pois viola, che galleggia
nello spazio.

e io mi sento pesante e caldo, e spruzzo vapore che
sposterebbe un treno, per stirare pieghe.
uso il mio tempo, il mio tempo migliore, questo
in cui penso, affidandomi nelle mani del mondo.
credo di aver ricevuto un compito fondamentale
dai piani alti, e allo stesso tempo credo di perdere
tempo.

annego con i miei pensieri, e la mia attenzione
si allena, per rimanere collegata alla terra.

tra queste pieghe si fanno spazio luce e ombra.

Trovo in questo lavoraccio la voglia di andare ava"


Oitoito: indice